Il Visto cinese

image

Per visitare la Cina, a meno che non vi transiti per massimo 72h, avrete bisogno di un visto.

Prima del 2010, era possibile ottenerlo presso il Consolato cinese in Italia; oggi, invece, è necessario rivolgersi al VISA APPLICATION SERVICE di Milano o Roma, oppure al Consolato cinese a Firenze.

Di seguito, vi indico le difficoltà che ciò comporta:

1 – I COSTI
Le tariffe, sono infatti aumentate rispetto a quando ci si poteva “arrangiare con il Consolato”. Infatti, bisognerà pagare sia le spese del visto, sia il servizio reso dal centro. Si aggiungeranno inoltre le spese relative al servizio via corriere, nel caso lo richiedeste per la spedizione del passaporto vistato.
Di seguito vi riporto le tabelle delle tariffe:

imageimage

2 – I TEMPI
Il Centro, prevede (come indicato nella tabella), diverse tipologie di prezzo, a seconda del servizio richiesto, NORMALE, URGENTE, EXTRA-URGENTE.
Il servizio normale prevede 4 giorni lavorativi, quello urgente 3 e quello extra-urgente 2 (ma la celerità è ricompensata lautamente!!!)

In più, tra i problemi legati alle tempistiche non va dimenticato che il visto deve essere apposto NON PRIMA DI 90 GIORNI dall’entrata in Cina (di conseguenza, se ad esempio arriverete nel Paese il 1^ottobre, il visto non dovrà essere apposto prima del 1^luglio).

3 – LA TRAFILA BUROCRATICA

3a) LA CONSEGNA DELLA DOCUMENTAZIONE è possibile:

- personalmente
– tramite persona delegata (una delega scritta non è necessaria)
N.B. È esclusa la consegna via corriere della richiesta (ma è possibile la spedizione del visto)!!

Se presentata personalmente, oltre alla documentazione indicata alla lettera b), dovrete portate con voi la vostra carta di credito (no bancomat/no carta prepagata/no contanti!!, a garanzia del pagamento del visto (che verrà effettuato al ritiro).
Idem dicasi nel caso in cui delegaste un’altra persona al ritiro (ovviamente, il delegato dovrà presentare LA PROPRIA carta di credito).
Nel mio caso, la documentazione è stata presentata da un’altra persona ed inviata tramite corriere.

3b) LA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

- passaporto valido almeno 6 mesi
– due foto tessera (se presenti la richiesta al Centro di Roma), una fototessera (se fai la richiesta a Milano)
– modulo di richiesta del visto
– prenotazione del volo A/R

* per il visto turistico (con soggiorno in albergo o ostello):
– prenotazione alberghiera che copre l’intera durata del soggiorno in Cina (questo dipende però dal funzionario che trovi, a Milano mi è stata richiesta solo la prenotazione di 6 giorni sui complessivi 16 che trascorrerò in Cina).

* per il visto turistico (con soggiorno presso un cittadino cinese, ad esempio attraverso couchsurfing):
– lettera d’invito e copia del documento della persona ospitante, copia del contratto d’affitto o d’acquisto dell’abitazione in cui si soggiornerà.

* per il visto turistico (con soggiorno presso un cittadino cinese):
– lettera d’invito, copia del passaporto, copia del visto e copia del permesso di residenza in Cina della persona ospitante, copia del contratto d’affitto dell’abitazione in cui si soggiornerà.