Input è stato abbracciare mia figlia, trasferitasi in Australia da qualche tempo ed è stato un viaggio indimenticabile.

norma

Norma

Era la prima volta che salivo in un aereo con venticinque ore di volo e devo dire che non mi è mai sfiorata l’idea che potesse cadere (eheheheh!).

AustraliaAustraliaSono partita con una mia amica il 12 dicembre, progettando un itinerario della durata di un mese

Il volo: ROMA – SHANGHAI – MELBOURNE.

Il viaggio è stato progettato nel marzo 2013 e siamo partite a dicembre dello stesso anno.

Inesperte ma tenaci nella ricerca, abbiamo trovato un biglietto A/R per € 970.

Melbourne 2

Melbourne

Siamo atterrate a MELBOURNE, dove avevamo precedentemente prenotato un camper con CAMPERTRAVEL

A parte le prime difficoltà per la guida a sinistra, li sono tutti molto precisi e ordinati e quindi tutto è diventato più semplice.

Prima di partire, con una spesa complessiva di € 50 avevamo dovuto fare PATENTE INTERNAZIONALE presso la motorizzazione, indispensabile per poter guidare in Australia (un aneddoto: siamo state fermate dalla polizia la quale non solo non ci ha chiesto i documenti, ma neanche il nome! Si è limitata a farci soffiare il palloncino e se il nostro grado alcolemico non fosse stato 0, avremmo passato un pò di tempo al fresco!).

Melbourne

Melbourne

IL NOSTRO ITINERARIO

Australia_2

  • Arrivo a MELBOURNE
  • PHILLIP ISLAND, dove abbiamo visto i pinguini che al tramonto rientrano dalla loro nuotata oceanica e, aspettandosi in gruppo tornano al nido una meraviglia! I piccoli canguri WALLABAY, tutta l’isola è uno spettacolo di natura e di rispetto.

canguro

  • Dopo 2 giorni nell’isola ci siamo dirette sulla GREAT OCEAN ROAD una delle strade più panoramiche e belle al mondo. Un tratto di essa attraversa una foresta di eucalipti dove abbiamo visto i koala che se la dormono abbracciati ai rami, sono di un coccoloso. Abbiamo ammirato i DODICI APOSTOLI, i famosi faraglioni lungo la costa (un vero spettacolo della natura!). Anche ora che sono tornata, tutta quella bellezza mi sembra un sogno!
  • Dopo 7 giorni siamo arrivate ad ADELAIDE. Abbiamo lasciato il camper e preso l’aereo dirette ad ALICE SPRINGS, piccola città in mezzo al deserto australiano dove si ha la possibilità di fare escursioni e visitare ULURU e KATA TJUTA, luoghi sacri per le popolazioni aborigene. Gli aborigeni dipingono disegni stupendi, suonano il djgeredoo ed hanno una loro grande storia. Alcuni, purtroppo, vivono emarginati nella città di Alice. norma_aborigeni
uluru_2

Uluru

uluru

Uluru

Abbiamo dormito in un ostello molto accogliente e devo dire che soggiornare in questo posto meraviglioso mi ha dato molte emozioni…un pò come se fossi arrivata a casa!

  • Dal deserto ci siamo spostate a SYDNEY, dove abbiamo ammirato l’OPERA HOUSE – SYDNEY HARBOUR.
sydney

Opera House – Sydney Harbour

 

Ho mangiato il buonissimo pesce al fish market dove, in tantissimi banchi, è possibile acquistare pesce fresco, farselo friggere al momento e mangiarlo all’aperto…una figata!

Sydney

Sydney

In certe vie di Sydney non è possibile fumare e sono anche vietati gli alcolici (venduti solo dopo le 18:00 in appositi negozi). 

UNA CHICCA: è possibile andare al ristorante portandosi da casa il vino….per evitare che il conto diventi troppo salato!!

Oltre all’ottimo pesce (il fish ‘nd chips è piatto tipico di pesce fritto misto), ho assaggiato la carne di canguro (buonissima, un po’ dolce ma gustosa!). 

Gli australiani amano barbecue e salse, ma ci sono anche un sacco di ristoranti giapponesi e cinesi (c’è un’alta percentuale di orientali).

Mercato

Mercato

Altra cosa molto famosa è la vegemite, salsa salata e con gusto particolare; gli australiani la mangiano al mattino sul pane imburrato, ma anche sulla carne non manca mai…… è ricca di vitamine B.

Che dire

io mi sono innamorata di questo continente cosi perfetto, nel quale le regole vengono seguite e tutti così hanno la libertà.

Certo, anche l’Australia avrà delle pecche, ma ho trovato gli australiani sono delle persone corrette, speciali ed altruiste.

Spero di ritornare in questa terra lontana (la prossima volta sapendo meglio l’inglese…magari lo imparo sul luogo ahahah!).

Questo viaggio mi ha fatto capire molte cose e amarne tante altre e sono pronta a partire per altri lidi…anche solo con la fantasia!

norma_2

Norma

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>